ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

“Se vi arriva questo tipo di RIMBORSO ENEL da 219,00€ non prendetelo”: L’allarme della Polizia, “è una truffa”

Condivisioni 289

Un’altra truffa mascherata da “rimborso”. Ecco cosa fare per non cascarci

Un’altra truffa mascherata da “rimborso” per attirare le persone nella propria rete.

Una truffa studiata a tavolino e che sta facendo il giro del web già dal mese scorso, riuscendo ad attirare, oltre alle molteplici vittime, l’attenzione della polizia postale che si è subito mobilitata per far sì che nessun altro cada all’interno di questa elaborata trappola.

Il consiglio migliore, per fermare la truffa in pochissimi giorni, è soprattutto il passaparola tra amici e parenti. Il metodo più veloce e funzionale sarebbe la condivisione di questo articolo/avviso su facebook.

Si tratta di una mail apparentemente innocua che viene recapitata sulla vostra casella di posta elettronica a nome, ovviamente falsificato, di una delle più conosciute multinazionali  che produce e vende gas ed energia elettrica alla propria clientela. La mail racchiude, già solo nel titolo, quanto basta per attirare la vostra attenzione ed invitarvi ad aprirla per poterne leggere il contenuto. La promessa di un rimborso da 219,00 euro che può essere richiesto in maniera rapida seguendo dei semplicissimi passi e restando comodamente seduti in casa nostra.

Cosa fare per non cadere nella truffa

Il titolo già molto allettante della mail vi incuriosirà non poco, spingendovi a cliccare su di essa e ad aprirla. Al suo interno vi sarà un breve messaggio, firmato e curato nei minimi particolari, che vi comunica il vostro diritto di ricevere un rimborso Enel da 219,36 Euro. Per poter richiedere questo rimborso, che, seppur minimo, è sempre ben accetto dalla clientela, basterà cliccare su un link posto al termine della mail e che vi indirizzerà ad una pagina in cui sarà richiesta una rapida registrazione. Accettando l’invito a registrarsi al progetto, si aprirà un’altra pagina in cui vi sarà richiesto di inserire tutti i dati in vostro possesso; dati sensibili che l’agenzia in realtà dovrebbe già possedere. Delle pagine web studiate e create nei minimi dettagli per poter ingannare tutti coloro che vorrebbero ricevere tale rimborso. In merito, dopo numerose segnalazioni, è stato pubblicato un annuncio da parte della vera agenzia Enel in cui si avvisa la clientela che non vi è alcun rimborso, così da evitare che molti dei loro clienti finiscano nelle reti di questi truffatori. Un consiglio da seguire, per non cadere vittime della truffa, è quello di non aprire assolutamente la mail e di contattare telefonicamente l’agenzia Enel, attraverso il numero verde, così da richiedere un controllo e verificare realmente la veridicità dei fatti.


Loading...
Condivisioni 289

Lascia il tuo commento:

commenti