ULTIME NOTIZIE

Questa donna incinta muore, dopo 4 mesi, i medici scioccano tutti. Ecco perché…

Condivisioni 6

Sandra Pedro, una donna portoghese, vive con il figlio a Bragada da ormai otto anni. Quando scopre di essere incinta va subito dal medico.

A causa della sua storia, i medici l’avevano avvertita dei pericoli che una gravidanza avrebbe rappresentato per lei. In passato, infatti, Sandra ha combattuto contro la polmonite, ha avuto problemi al cuore ed è persino stata in coma.

La donna è stata sottoposta anche a un intervento ai reni a causa di un tumore. Ma, a 37 anni, Sandra ha voglia di diventare di nuovo mamma, per cui decide di correre il rischio.

A febbraio di quest’anno, un’emorragia cerebrale la lascia in fin di vita, mentre si trova ricoverata in terapia intensiva. Da quel momento, Sandra, che sa già che suo figlio sarà un maschio, non potrà più vedere crescere la sua pancia.

La donna viene dichiarata morta il 20 febbraio ma, quello che succede dopo, è il primo caso registrato in Portogallo e rimane tra i pochissimi in tutto il mondo. Prima di dichiarare il decesso, i medici hanno eseguito un ulteriore ecocardiogramma e hanno scoperto che i segni vitali del feto erano ancora buoni. Il cuore è forte e i battiti regolari. Sono tutti senza parole.

Ancora sorpresi da quanto riscontrato, i dottori decidono di inviare i risultati al comitato etico dell’ospedale di St. Joseph, a Lisbona. Il comitato, d’accordo con i familiari della donna e Michael Angelo Faria (il padre del bambino), decide di non interrompere la gravidanza e di tenere in vita il feto.

L’intera famiglia viene coinvolta nel processo sin dall’inizio, il corpo della donna senza vita viene tenuto sotto osservazione costante e viene attaccato a delle macchine. È un momento molto duro per tutti: Sandra è morta ma c’è ancora vita dentro di lei.

Sandra diventa un’incubatrice umana. Mantenere le funzioni vitali della donna e la circolazione nella placenta rappresenta una sfida enorme per l’intera squadra dell’ospedale, più di 80 persone sono coinvolte e la sorvegliano giorno e notte.

107 giorni dopo, avviene il “miracolo”: il bambino viene alla luce dopo 32 settimane di gestazione, pesa 2,2 kg ed ha valori sorprendenti per essere un bambino prematuro nato dal ventre di una madre defunta. Un vero fenomeno!

Per i medici coinvolti si è trattato del primo caso, alcuni hanno ammesso di aver pianto. Dopo il taglio cesareo, il corpo della donna è stato staccato dalle macchine e consegnato alla famiglia.

Sandra è stata un madre coraggiosa ed è riuscita a mettere al mondo un altro figlio, dopo la sua morte. Lourenço Salvado è il nome che gli è stato dato.

Facciamo i nostri complimenti al personale medico coinvolto in questo caso molto speciale. E auguriamo salute e felicità a quel piccolo miracolo di nome Lourenço.


Loading...
Condivisioni 6

Lascia il tuo commento:

commenti