ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

PETIZIONE URGENTE: Servono 1 milione di firme contro le camere a gas per gli animali in Giappone.

Condivisioni 1

“Ci sono stato, le ho viste, ho sentito le urla – perché quei poveracci non guaivano o miagolavano, urlavano e piangevano come esseri umani. E poi quel silenzio breve ma interminabile, interrotto dall’apertura automatica dei cancelli, delle porte, dal rumore dei carrelli su cui vengono caricati i cadaveri per essere infine cremati.” queste sono le parole con cui Pio D’amelia, giornalista de “Il fatto quotidiano” denuncia le atrocità commesse in Giappone. Ebbene sì perchè un paese che, visto quanto accade non sappiamo come faccia a definirsi civile, ha ideato un sistema organizzato con camere a gas per sbarazzarsi dei piccoli trovatelli che rimangono senza una casa e una famiglia che si occupi di loro. I Giapponesi li chiamano nokorimono, “avanzi”.

Oggi siamo qui a chiedere il vostro aiuto. Abbiamo bisogno di raccogliere 1 milione di firme per gli END KILL SHELTERS JAPAN PROJECT. Circa 150.000 tra cani e gatti indesiderati” vengono uccisi nelle camere a gas dei rifugi per animali giapponesi ogni anno. Il governo giapponese deve dire STOP e agire IMMEDIATAMENTE contro chi uccide gli animali.

Noi alziamo la voce per chi non può. I cani e i gatti hanno bisogno di noi per poter sopravvivere e affrontare le difficoltà quotidiane. Un numero sempre più crescente di persone abbandona i propri animali domestici nei rifugi perchè no vogliono più prendersene cura. E’ tempo di imparare da paesi come la Germania o le Nazioni Scandinave cosa significa tutelare il benessere degli animali e punire chiunque lo ostacoli.

Questo è il modo in cui vengono uccisi nelle camere a gas:

—–> Youtube (Il contenuto è protetto a causa della crudeltà delle immagini preferiamo non metterlo nell’articolo)

Chiediamo la fine di questa strage gratuita e la chiusura di questi rifugi della morte. Chiediamo giustizia per i poveri animali indifesi costretti ad un destino terribili dalle menti criminali dei loro carnefici.

PER FIRMARE LA PETIZIONE CLICCA SULLA PAROLA PETIZIONE QUI IN BASSO:

PETIZIONE


Loading...
Condivisioni 1

Lascia il tuo commento:

commenti