La nuova truffa su WhatsApp: a rischio dati personali e password. Ecco cosa fare per difendersi

loading...

Vi consigliamo di condividere per avvisare tutti e neutralizzare in pochi giorni questa truffa che si sta dilagando a macchia d’olio in tutta Italia.

La nuova truffa su WhatsApp: un coupon Carrefour da 100 euro. A rischio tutti i dati personali, le password e le e-mail presenti sullo smartphone.

Ecco come riconoscere questa truffa e come difendersi dagli attacchi informatici: WhatsApp è, probabilmente, la app di messaggistica istantanea più bersagliata dalle truffe dei ‘pirati informatici’: si tratta, infatti, della chat più diffusa al mondo e con il maggior numero di utenti in assoluto.

Questa volta si parla di un coupon Carrefour e ancora una volta si tratta di una truffa che può avere conseguenze molto importanti: qualora si caschi, a rischio sono tutti i dati presenti nello smartphone, comprese le e-mail e le password. Gli hacker ne sanno una più del diavolo e la nuova strategia riguarda proprio quella di un concorso che dà la possibilità di vincere un ‘buono spesa’.

In un momento di crisi economica, è proprio quello in cui tutti spererebbero. Il primo consiglio è di non fidarsi mai di un annuncio di questo tipo: è estremamente difficile che si regalino buoni spesa così sostanziosi senza motivo.

In pratica, moltissimi utenti WhatsApp hanno ricevuto un buono spesa Carrefour del valore di ben 100 euro per la spesa: è chiaro che siano in pochi gli utenti a cascarci, ma è anche vero che diffondere queste notizie è l’arma migliore per combattere gli hacker. La truffa, comunque, è, nei limiti, congegnata bene: un contatto, un nostro amico, sembra condividere con noi un link contenente un questionario mediante il quale si può accedere al buono spesa di 100 euro per la Carrefour; si tratta, in realtà, di un link che porta su un sito esterno all’interno del quale si trova il ‘questionario’. A questo punto, il gioco (per i pirati informatici) è fatto: una volta giunti sul sito esterno, il vostro smartphone sarà oggetto di attacco degli hacker che potranno ‘rubare’ tutti i dati sensibili, le e-mail e le password.

Come proteggersi dalle truffe WhatsApp

Ma come proteggersi dalle truffe WhatsApp? Innanzitutto, occorre mantenere un forte principio di realtà: nessuno regala qualcosa senza un motivo e, quando ci si presentano dei messaggi con un link esterno, è sempre meglio valutare con attenzione la situazione e, in linea di massima, non cliccarci mai sopra. Un altro elemento che permette spesso e in maniera semplice di scoprire che si tratta di una truffa è quello di valutare la maniera mediante la quale è scritto il messaggio: molti hacker sono stranieri e quindi i messaggi che inviano sono ricchi di errori di grammatica e di sintassi. Insomma, come dice il vecchio moto, ‘fidarsi era un uomo, ma non fidarsi era un galantuomo’.

Vi consigliamo di condividere per avvisare tutti e neutralizzare in pochi giorni questa truffa che si sta dilagando a macchia d’olio in tutta Italia.


Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti