ULTIME NOTIZIE

Arriva il “NUOVO VIAGRA”, ma questa volta è per il cervello. In pratica ha la funzione di triplicare le prestazioni del cervello.

Loading...
Condivisioni 2

Riuscire a lavorare 36 ore senza sentire il bisogno di riposarsi, diventare delle macchine produttive senza perdere la concentrazione. Se fino a poco tempo fa sembrava una scena degna di un film di fantascienza, provate a immaginare cosa accadrebbe se grazie a una pillola poteste aumentare di colpo la vostra produttività. Lontano dall’essere un’utopia, è quello che sta accadendo nella Silicon Valley, culla di maghi della tecnologia dove, come scrive ‘Wired’, dilagherebbe l’uso delle smart drugs, o nootropi, delle sostanze che aumentano le capacità cognitive del cervello come abilità e funzionalità.

Un vero e proprio ‘Viagra per la mente’, insomma, che sviluppatori e programmatori utilizzerebbero da tempo per aumentare le prestazioni del cervello. Dopo l’autorizzazione della Food and Drug Administration al loro uso come integratori alimentari, sono nate diverse startup con lo scopo di produrre pillole ‘intelligenti’ capaci di rendere il cervello più produttivo. Come l’azienda Nootrobox, specializzata in ‘go cubes’, dei cubetti di gelatina a base di caffeina, zuccheri, teanina e vitamine che nutrono il cervello come un caffè triplo, o ancora la Trubrain, che produce bevande energetiche e pastiglie a base di magnesio, caffeina e Alpha GPC che stimolano l’attivazione neuronale. Inoltre, sul mercato sta per essere lanciato un particolare dispositivo, un braccialetto ideato dalla startup canadese Joule a base di caffeina, che tramite un cerotto rilascia l’equivalente di una tazza di caffé. Una carica d’energia che però fa già storcere il naso alla scienza. Come l’allarme lanciato dal neuroscienziato dell’Università di Cambridge Barbara Sahakian, secondo la quale non si conoscono ancora gli effetti reali che queste smart drugs hanno sull’organismo. ( )


Loading...
Condivisioni 2

Lascia il tuo commento:

commenti