ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Ci hanno NASCOSTO la verità su Planet X-Nibiru

Condivisioni 404

E’ il 1983, quando, un telescopio orbitante della NASA, dotato di ottiche ad alta risoluzione individua un oggetto grande quanto Giove, muoversi verso la parte interna del nostro sistema planetario e quindi verso la Terra. Si tratta del Planet x o Nibiru. Tuttavia, 24 ore dopo, tutto è stato messo a tacere, nessun organo di stampa ha più fatto riferimento alla scoperta. La NASA ha cercato di insabbiare le informazioni riguardanti un possibile impatto del corpo celeste, appena scoperto, con il nostro pianeta, per evitare tutto le teorie apocalittiche e catastrofiche che ne sarebbero derivate. Gli uomini non sono ancora pronti per tutto questo, gli uomini non sono ancora pronti per piombare in un baratro di incertezza e paura.

La descrizione del presunto pianeta, coincide, in qualche modo, con una scoperta fatta dallo scrittore statunitense Zecharia Sitichin (Baku, 11 luglio 1920 – New York, 9 ottoble 2010). Lo studioso, autore di numerosi libri riguardanti la cosiddettaarcheologia misteriosa, è sostenitore delle teorie degli antichi astronauti, secondo le quali, all’origine della vita sul nostro pianeta ci sarebbe una presunta razza extrarrestre.

Sitchin, attraverso una traduzione personale delle scritture sumere, si convince dell’esistenza del pianeta Nibiru, dai cui abitanti, secondo la sua teoria, siamo stati più volte visitati in passato. Egli attribuisce, in particolare, la creazione dell’antica cultura dei Sumeri ad una presunta razza aliena, detta Elohim, proveniente dal pianeta scoperto, che avrebbe un periodo di rivoluzione di circa 3600 anni. Secondo lo scrittore, infatti, ogni 3600 anni, il pianeta, entra nel nostro sistema, si avvicina alla Terra e quindi si spinge intorno alla parte posteriore del Sole, influenzando gran parte parte del nostro sistema solare, e influenzando anche quello che è l’equilibrio presente sul nostro pianeta. Molti sono, infatti, i sostenitori della teoria, secondo la quale, i recenti cambiamenti climatici, i recenti disastri ambientali, sempre più frequenti, ai quali stiamo assistendo, sarebbero la conseguenza diretta della vicinanza di Nibiru con l’orbita terrestre.

Gli scienziati militari e la NASA dovrebbero essere in grado di calcolare l’allineamento successivo del Planet x che provocherà un forte terremoto che sarà in grado di sconvolgere la California con i rischi di farla sprofondare nell’oceano.

La dottoressa Pattie Brassard ha lavorato per l’esercito degli Stati Uniti, proprio nel settore delle comunicazioni via satellite e aveva accesso a tutti i canali di comunicazione Top Secret per uso militare. Ha rilasciato un’intervista nella quale dichiara che il peggio deve ancora venire, che il pianeta si avvicina sempre di più, tanto da essere, perfino, visibile ad occhio nudo. Ha un’ orbita, che va a disturbare la rotazione terrestre, tale da far diminuire il campo magnetico e da portare all’inversione dei poli terrestri. Oggi stiamo assitendo a centinaia di terremoti, inondazioni e cadute di meteoriti. Le scie chimiche (chemtrails) erogate da aerei commerciali e militari, per lo più nell’emisfero settentrionale, sono un disperato tentativo di coprire la visione di questo pianeta, che causerà ( e gia lo sta facendo) grossi problemi alla Terra.

A molti sarà capitato di fare degli scatti del cielo e di notare un abbagliante punto di luce proprio vicino al Sole. Nessun difetto della fotocamera. Anche perchè, se così, fosse tutte avrebbero lo stesso problema. Si tratta di Niburu ed è ogni giorno più visibile. Provate a fotografare il Sole e al 90% avrete un riscontro positivo, rispetto a quanto sto affermando.

Se queste teorie fossero vere, il mondo come lo conosciamo, potrebbe cessare di esistere. Tutto potrebbe essere gettato nell’ombra, nel caos più totale. Potrebbe essere la fine del genere umano. Ma davvero vogliamo non sapere? Davvero vogliamo continuare a rimanere nascosti dietro un mare di ignoranza e di notizie parziali? Davvero vogliamo continuare a dare per vero solo quanto ci dicono? Davvero non vogliamo informarci, non vogliamo conoscere? Non vogliamo sapere come mai certe scoperte vengono taciute?

Certe domande sono fatte per essere poste, certi misteri sono fatti per essere studiati. Non risolti, studiati. La fine del mondo non si potrà evitare, quando verrà. Ma davvero vogliamo che avvenga da un giorno all’altro, senza sapere prima? Senza conoscere i motivi per i quali ce ne andremo?

Le elitè di tutto il mondo sanno, sanno e non dicono. Che diritto hanno di tenerci nascosta la verità? Meglio vivere in un mondo di certezze apparenti, che vacillano… o sapere una volta per tutte? Magari non porterà a niente, magari si genererà solo caos. Non so come voi la pensiate, ma io prima di tutto voglio sapere, anche se non posso cambiare le cose.. quello che conta è solo sapere. E’ un nostro diritto!


Loading...
Condivisioni 404

Lascia il tuo commento:

commenti