ULTIME NOTIZIE

Sapevate che la Bava di Lumaca è un miracolo della natura! Ecco perché…

Condivisioni 9

Viene chiamata Secrezione di Cryptomphalus aspersa (Sca) dagli scienziati e si tratta semplicemente della “bava di lumaca”, Le sue magiche proprietà sono ormai riconosciuta sin dopo Chernobyl, quando si è capito che gli unici organismi viventi che non avevano subito mutazioni conseguenti alle radiazioni erano proprio le lumache: la secrezione che loro stesse producevano le aveva in qualche modo salvate. Le lumache hanno la peculiare caratteristica di non presentare sofferenze cutanee nonostante per muoversi siano obbligate a strisciare direttamente con la pelle sulle superfici più ruvide e accidentate dell’ambiente in cui vivono.

Gli studiosi si sono chiesti se le medesime sostanze protettive e rigeneranti che rivestono il corpo nudo dell’animale, potessero essere d’aiuto anche per la cute umana, e hanno quindi considerato e potenzialità del loro uso nel trattamento naturale della pelle. Anche le associazioni animaliste non hanno obiezioni all’uso del secreto di lumaca, perché ricavato da lumache vive che non vengono danneggiate durante il processo le lumache rispondono ai danni cutanei provocati dai predatori o dagli incidenti rigenerandole cellule danneggiate. Non sviluppano un’eccessiva reazione infiammatoria e inoltre le ferite sono ripara velocemente senza la formazione di cicatrici evidenti.

I ricercatori hanno visto che la pelle delle lumache ha la stessa composizione di quella umana, con i medesimi elementi strutturali come il collagene l’elastina. Quando la pelle del corpo umano è danneggiata o attaccata da microrganismi, la reazione infiammatoria che si scatena è molto differente e più forte di quella che si verifica nelle lumache. La lumaca reagisce ai danni cutanei producendo una grande quantità di muco che,attraverso la formazione di numerose bolle, bagna e aderisce completamente alla superficie della cute. Il fluido naturale idrata efficacemente la pelle e nello stesso tempo la protegge con i suoi peptici antimicrobici, le sostanze antiossidante le molecole che incentivano l’ordinario processo rigenerativo che ristruttura e rinnova le cellule dei tessuti danneggiati. La bava di lumaca ha peculiari caratteristiche adesive. Grazie a una particolare componente proteica, anche in concentrazioni minime, aderisce in maniera efficace in ambienti umidi, oppure a superfici irregolari.

SECRETO DI HELIX ASPERSA
Composizione Chimica

La bava di lumaca (Helix aspersa ) ha una composizione complessa di sostanze attive che la rende un ingrediente cosmetico unico e non replicabile in laboratorio con un prodotto di sintesi o una miscela di essi.

L’analisi chimica quali-quantitativa ha evidenziatola presenza in particolare di:

  • Allantoina 0.3 – 0.5%
  • Collagene 0.1 – 0.3%
  • Acido glicolico 0.05 – 0.1%
  • Acido lattico 0.05 – 0.1%
  • Anti-proteasi 1.3 – 1.8%
  • Vitamine e Minerali in tracce

I primi studi sulla composizione aminoacidica del collagene contenuto nella bava di lumaca risalgono al 1960. In queste ricerche è stato evidenziato un elevato contenuto di glicina, idrossiprolina, prolina e acido glutammico, con una proporzione simile tra loro per i primi due aminoacidi, caratteristica che rende la composizione della bava di lumaca più vicina a quella del collagene dei vertebrati rispetto a quanto avviene per quella di altri invertebrati studiati.
E’ stato ipotizzato che la bava di lumaca possieda molteplici modelli di attività antiossidante, sia di tipo enzimatico che non enzimatico. L’azione antiossidante di SCA agisce in due livelli, sia riducendola formazione dei radicali liberi,sia nella seconda fase, ovvero nel sequestro degli stessi. Questo meccanismo è implicato nella protezione cellulare dei danni mediati dalla formazione dei radicali liberi indotti da irraggiamento UV. Infatti la radiazione UV può diminuire i livelli di antiossidanti endogeni e aumentare il danno ai tessuti. In questo caso gli antiossidanti possono prevenire i danni e i segni cutanei causati da foto-invecchiamento secondario, cioè da formazione di radicali liberi indotti dalle radiazioni.

– SCA aumenta la sopravvivenza dei fibroblasti sottoposti a irraggiamento con UVA; è stato ipotizzato un meccanismo di duplice azione, antiossidante e stimolante sull’attività proliferativa cellulare.

– SCA inibisce l’espressione delle metalloproteinasi MMP-1 e MMP-2 e di conseguenza limita il danno tessutale
riducendo l’azione degenerativa sulle proteine fisiologiche da parte delle MMP e contribuisce ai processi rigenerativi cutanei.

In sintesi per il secreto di Helix aspersa sono state ipotizzate le seguenti attività cutanee e relativi meccanismi d’azione:

– difende la pelle dall’inquinamento ambientale attraverso l’azione antiossidante contrasta il foto-invecchiamento
grazie all’azione antiossidante combinata alla riduzione della sintesi delle metalloproteinasi indotte dai raggi UV;

– ha azione anti-aging poiché stimola i fibroblasti e la ristrutturazione della matrice extracellulare del derma;

– idrata e migliora l’elasticità cutanea grazie all’allantoina e all’acido gli colico contenuti nel secreto;

– stimola i processi rigenerativi cutanei dopo la cicatrizzazione delle ferite: contrasta la formazione delle cicatrici,
dei cheloidi e dell’iperpigmentazione; leviga e accelera il rinnovamento dei tessuti danneggiati: utile per schiarire
le iperpigmentazioni, oppure in caso di cheratosi e peli incarniti, per migliorare l’aspetto estetico delle cicatrici
e delle lesioni di vecchia data, comprese quelle dell’acne;

– previene la formazione delle smagliature ed è utile anche durante la gravidanza;

– contrasta lo sviluppo delle infezioni cutanee: efficace in caso di acne adolescenziale e adulta.


Loading...
Condivisioni 9

Lascia il tuo commento:

commenti