La nuova legge in tutte le farmacie d’Italia: “Adesso, quando acquisti un farmaco, devi pagare anche la tassa”

loading...

Farmacie: arriva la stangata con aumenti raddoppiati sulle tariffe notturne e le preparazioni dei farmaci galenici.

Le novità in arrivo sono state stabilite da un recente decreto presentato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che prevede un rincaro del cento per cento della tariffa da applicare per gli acquisti nelle farmacie di turno e nuove regole e determinazioni dei prezzi delle formulazioni dei farmaci galenici.

Aumento della tariffa notturna nelle farmacie: ecco a quanto arriverà

Arriva, quindi, la stangata per chi avrà bisogno di acquistare farmaci di notte. Si tratterebbe, in pratica, secondo il decreto, dell’aumento dei ‘diritti addizionali’, cioè della tariffa già attualmente prevista per l’utenza della farmacia, ma in orari non diurni.

Le nuove tariffe delle farmacie notturne arrivano dopo 25 anni dal precedente decreto che il ministero della Salute ha ritenuto opportuno rivedere. Si tratterebbe di un aumento, a livello nazionale, per la vendita al pubblico dei farmaci in orari notturni. Le cifre pagate dagli utenti al di fuori dell’orario giornaliero passeranno dagli attuali 3,87 ai 7,50 euro per quanto riguarda le farmacie sul territorio cittadino, mentre invece nelle zone fino a 3.000 abitanti (considerate rurali) la cifra passerà dagli attuali 4,91 ai 10 euro. È importante ricordare che, in presenza di ricetta medica formulata con urgenza dalla guardia medica, gli utenti non saranno tenuti a pagare la prevista cifra addizionale.

Aumentano i prezzi dei preparati galenici in Farmacia: ecco di quanto e perché

Per quanto riguarda i farmaci non prodotti dalle aziende farmaceutiche industriali ma preparati dai farmacisti, cioè i cosiddetti galenici, sono stati disposti nuovi termini per la determinazione dei loro prezzi sia di preparati per uso umano che per uso veterinario.

Stiamo parlando di un possibile incremento sul prezzo che andrà dal 40% fino al 100%. Questi nuovi aumenti, secondo il decreto, terrebbero in considerazione vari fattori, tra i quali gli aumenti dei costi delle materie prime e della considerazione dell’esperienza dei farmacisti nel campo delle formulazioni galeniche. È chiaro che, in quest’ultimo caso è possibile prevedere che si potrà dar luogo a determinazioni anche poco controllabili sui nuovi prezzi al banco. Il rincaro dei farmaci galenici sarebbe inoltre da attribuire anche ai tempi necessari per la loro preparazione che dai 5 minuti stabiliti nel passato si è giunti agli attuali 15. In particolare questi nuovi tempi sarebbero cambiati anche in relazione alle vigenti normative nel campo farmaceutico che esigono precauzioni più idonee sia per la sicurezza del farmacista che per lo smaltimento delle sostanze chimiche utilizzate.


Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti