ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

”invece di ammazzarmi smetto di pagare le tasse, lo prevede la costituzione”

Loading...
11.2k
Condivisioni Totali

Lettera allo stato da un imprenditore sul lastrico ”Non mi ammazzo, smetto di pagare le tasse, non voglio più mantenervi, lo prevede la costituzione”. Ecco gli articoli cel codice penale e della costituzione sui quali l’imprenditore fa appello.

Ecco di seguito la lettera integrale:

“Mi chiamo Barresi Giuseppe, lavoratore e prima ancora padre e nonno di famiglia, dichiaro apertamente di non riuscire più a pagare, con i miei incassi, tutte quelle tasse che lo Stato mi chiede. Mi appello ai principi dello stato di necessità e della capacità contributiva proporzionale al proprio reddito, stabiliti rispettivamente dagli Art. 54 del codice penale e 53 della Costituzione per legittimare il mio rifiuto categorico di continuare a contribuire, attraverso le tasse, alle spese per il mantenimento dei privilegi della classe politica che ci governa, vera protagonista di questa crisi economica.

Art. 54 del codice penale stato di necessità. Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sè od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo.

Art. 53 comma 1 della Costituzione italiana: tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.

“Io non incasso abbastanza per pagare tutte queste tasse e se non incasso abbastanza vuol dire che c’è qualcosa nei conti dello Stato che non funziona e quindi essendo cittadino italiano esigo che lo Stato si faccia garante della mia condizione familiare.”

Ci associamo anche noi al suo appello per dire basta tasse e basta ladri in parlamento, che poi si sa i ladri si fanno le leggi su misura per rubare, sappiamo bene che fine hanno fatto i soldi dei correntisti italiani.

Hashtag #iononmiammazzo (fonte)

11.2k
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti