ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Ha vissuto 18 mesi senza testa: il video spopola.

88
Condivisioni Totali

La storia che andremo a raccontare ha davvero dell’incredibile (una storia vera pubblicata su una delle testate giornalistiche più importanti del mondo, la BBC, quotidiano inglese), solitamente si insegna che gli esseri viventi non possono più vivere con la testa completamente staccata dal corpo.

Eppure eccoci qui a raccontare questo storia veramente sensazionale. (Se volete vedere subito il video scorrete verso il basso)

Andiamo con ordine:

Colorado (USA) 10 settembre 1945

Un signore di nome Lloyd Olsen andò al mercato per comprare un pollo da cucinare, il cittadino americano selezionò quello che agli occhi suoi pareva essere il miglior esemplare: era il più grosso e grasso, era proprio l’ideale per una cena (suppose il signor Lloyd Olsen). Quando ritornò a casa prese una accetta e tagliò la testa al polletto, quello che successe dopo scioccò notevolmente il proprietario e sua moglie.

A causa di uno strano modo di decapitare, il povero pollo riuscì a salvarsi dal tragico destino, per la precisione il colpo non ruppe né la giugulare e neanche il tronco encefalico del povero animale (permettendo alla “preda” di poter sopravvivere); sapete cosa fece subito dopo il pollo? Andò subito a beccare per terra (ma non ci riuscì più in quanto sprovvisto di testa) come se niente fosse.

La leggenda di Mike il gallo senza testa

Il proprietario colpito dalla tenacia con cui il gallo continuava a vivere decise di dargli subito un nome; il signor Olsen capì subito la fortuna che ebbe nel ritrovarsi con un autentico “gallo dalle uova d’oro” (sappiamo benissimo che il gallo non fa le uova, è un semplice modo di dire), fu per questo che decise di far esibire il proprio animale. In sostanza cominciò con il far pagare 25 centesimi a chiunque volesse vedere Miracle Mike.

L’ eccezionale notorietà di Mike spinse il proprietario ad organizzare numerosi tour in tutti gli Stati Uniti; nel momento di massimo splendore le varie tappe facevano guadagnare al signor Olsen la bellezza di 1500 dollari al mese, davvero una gran fortuna per una persona che voleva semplicemente ammazzare il suo “gioiello”.

Il gallo più famoso del mondo ha vissuto per un altro anno e mezzo

Data la particolare situazione di Mike, il signor Olsen doveva provvedere personalmente alla propria alimentazione, siccome era sprovvista di bocca, egli non poteva nutrirsi regolarmente, perciò il proprietario si ingegnò e riuscì a sviluppare un modo molto particolare per poterlo nutrire (usando il contagocce).

Grazie alla premura del signor Olsen, Miracle Mike riuscì a vivere per altri 18 mesi (dalla sua decapitazione), addirittura ingrassò di 3 chili.

Morte (o forse no?)

Purtroppo a causa della sbadataggine del suo proprietario (e “mentore“) Miracle Mike morì soffocato nel marzo del 1947.

Anche se Mike è morto, la sua leggenda vive ancora nei cuori di chi lo ha conosciuto; nel suo paese natio, (Fruitia, in Colorado) ogni terzo weekend del mese di maggio viene dedicato alla memoria del gallo più famoso del mondo; anche il famoso quotidiano inglese BBC ha dedicato un articolo in memoria della vita del povero Mike.

Un video che ultimamente sta girando sembrerebbe mostrare un altro gallo senza testa, non sappiamo se questo filmato sia autentico; ciononostante per ragioni di completezza riportiamo il video. Detto fra di noi, speriamo che non ci siano (veramente) altri Miracle Mike.

88
Condivisioni Totali

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti