Funerale di una persona indigente, il Comune disposto ad incontrare i familiari.

loading...

L’Amministrazione specifica i termini della vicenda in relazione all’articolo pubblicato in data odierna sulla Vostra testata, dal titolo “Muore da solo ma per 240 euro di pensione al mese viene rifiutato il funerale gratuito”, il dirigente del settore Politiche sociali, Antonino Ferraiolo, ha precisato che “Questa mattina si sono presentate all’interno degli uffici del settore due persone che hanno sostenuto essere i fratellastri dell’uomo in situazione economica disagiata che è deceduto questa notte.

Le due persone erano accompagnate da un altro ragazzo. Del defunto non è stata fornita alcuna generalità.

Queste persone sono state ovviamente ricevute da un assistente sociale del Comune, il quale ha spiegato loro che per l’allestimento di un funerale a carico del Municipio bisognava presentare apposita domanda corredata dalla certificazione della situazione economica e reddituale del defunto e/o della famiglia, o comunque da un’autocertificazione attestante la situazione reddituale dei parenti diretti che, al contrario, sarebbero tenuti alle spese del funerale.

La domanda sarebbe stata valutata entro la mattinata. Si tratta di una procedura obbligatoria normata da un apposito regolamento comunale. La procedura serve a valutare se il reddito dei familiari sia realmente tale da rendere indispensabile l’ausilio economico del Comune. La valutazione, va ribadito, sarebbe stata immediata.

Se non ci fosse stato nulla di ostativo il Municipio avrebbe provveduto ad allestire una cerimonia funebre a proprio carico, così come ha già fatto in altre occasioni.

Tuttavia, pochi minuti dopo l’inizio del colloquio le tre persone hanno ricevuto una telefonata e hanno lasciato gli uffici comunali affermando che era già iniziata una colletta fra gli amici del defunto finalizzata all’organizzazione del funerale e alla seguente sepoltura.

In ogni caso, lunedì gli uffici saranno disponibili a ricevere i familiari del defunto per valutare insieme quale eventuale intervento di sostegno è possibile effettuare a pagamento delle spese funerarie”. Fonte


Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti