E dopo l’estate infernale, quello che ci tocca in inverno è agghiacciante. Preparatevi, ci sarà il GRANDE GELO da record

loading...

Che cosa dobbiamo attenderci dal prossimo inverno? Il grande gelo.

È quanto emerge dalle linee di tendenza tracciate dal modello CFS v2, secondo il quale dovremo attenderci temperature al di sotto della media stagionale, circa come accadde lo scorso anno. In buona sostanza, una massa d’aria fredda sosterebbe sin da dicembre sul nord-est del Continente, per poi proseguire verso sud, fino al Mediterraneo, comportando una serie di conseguenze depressionarie e nevose non certamente trascurabili, quest’anno però estese anche al Tirreno.

Nel dettaglio, il modello per gennaio prevede una circolazione depressionaria molto estesa e temperature largamente inferiori alla norma: fino a 6 gradi sotto alla media intorno ai 1.500 metri di quota, tra i 2 e i 4 gradi inferiore alla media sul resto del Paese. A provocare la gelata dovrebbe essere l’imponente accumulo di neve che dovrebbe colpire in autunno la Russia e il fallimento, probabile, del Nino.


Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti