Se hai mangiato questo ti conviene leggere! L’alimento sarebbe risultato contaminato…

loading...

Sarebbe un alimento a base di carne, denominato “coppa di testa”, la cui produzione e distribuzione è stata subito bloccata in via precauzionale, la causa dei casi di listeriosi umana che si sono registrati nelle province di Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata, a partire da maggio 2015. Finora contagiati 13 pazienti, che hanno un’età media di 72 anni, 12 dei quali erano affetti da patologie o condizioni debilitanti o erano in terapia con farmaci che riducono la risposta immunitaria, mentre ci sarebbero anche due decessi, in provincia di Ancona e Macerata.

“Si avvisano i consumatori che il prodotto denominato “Coppa di Testa” lotto n. 51209 con scadenza 09/01/2016, della ditta Salumificio Monsano srl sito in via Toscana n.27, Monsano (AN) (CE IT 1523 L) è risultato contaminato”, scrive il ministero della Salute in una nota sulla sicurezza alimentare riguardante i casi di listeriosi, poi ricorda: “Le Autorità competenti della Regione Marche, dopo un sopralluogo effettuato presso la ditta Salumificio Monsano srl, hanno sospeso l’attività produttiva  dello stabilimento e la vendita di tutte le tipologie di alimenti, in quanto Listeria monocytogenes è un germe che contamina l’ambiente e, pertanto, anche gli altri prodotti dello stesso stabilimento potrebbero essere a rischio”.

Si legge ancora nella nota: “A scopo precauzionale, si avvisano i consumatori di non consumare tutte le tipologie di prodotti della ditta Salumificio Monsano srl di Monsano (AN) (CE IT 1523 L), via Toscana n. 27 eventualmente in loro possesso. Si ricorda ai consumatori che la listeriosi fa parte del gruppo di malattie definibili come tossinfezioni alimentari e prende il nome dall’agente patogeno che la causa, il batterio Listeria monocytogenes”. (Fonte)

FATE GIRARE – AVVISATE TUTTI


Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti