ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Mannaggia a te Pierpaolo, cosa stavi scoperchiando…

Loading...
139
Condivisioni Totali

40 anni fa, il lato più sporco ed oscuro del nostro paese, orchestrò la morte di un grande uomo.

Il grande regista, poeta, giornalista e scrittore, Pier Paolo Pasolini aveva già capito il grande inganno in atto contro i popoli, dalla cultura consumista, la mercificazione della società, l’imposizione di un materialismo autodistruttivo, e sopratutto la televisione.

Gia ne intuiva il grande potenziale propagandistico e manipolatorio, usato dal potere contro le masse ignare.

Quello a cui oggi stiamo assistendo, ha preso forma in quegli anni,un progetto architettato fin nei minimi particolari, in cui il potere decise di imporre un nuovo modello societario,(nuova forma di tirannia del denaro e non politica), che al contrario dei regimi totalitari precedenti, doveva dare una illusione di libertà, mentre incatenava i popoli e le nazioni ad una schiavitù totale.

Nel 1971 Pier Paolo Pasolini, durante un programma televisivo condotto da Enzo Biagi, parla del potere del medium televisivo e della sua illusoria libertà come mezzo di comunicazione. “Profetico” intellettualmente e anticipatore dei tempi e delle dinamiche sociali come nessuno in Italia.

Pasolini e la critica al medium di massa:

Mannaggia a te Pierpaolo,cosa stavi scoperchiando…

139
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti