ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Una delle macchine più potenti al mondo: esiste davvero, guardate cosa riesce a fare!

161
Condivisioni Totali

Si deve alla P&H, azienda storica che da oltre un secolo progetta e produce macchine per il settore dell’industria mineraria ed estrattiva, la realizzazione della “macchina più potente del mondo”. Vero capolavoro ingegneristico, infatti, la P&H Mining Equipment 4100 AC Mining Shovel Walkthrough riesce a spostare 120 tonnellate di materiale di scarto in soli 30 secondi. Un vero gigante: 14,4 metri di larghezza, 15 metri di lunghezza, 14,7 metri di altezza. Se considerate che una stanza di grandi dimensioni ha lati di 4 metri, potete provare ad immaginarvi di che dimensioni stiamo parlando.

Dal design robusto ma, nel contempo, curato la 4100 AC è dotata di un’eccezionale capacità di carico utile di 115 tonnellate ed è ideale per essere utilizzata in miniere di superficie per rimuovere prima grandi quantità di detriti di terra e roccia frantumata e, quindi, estrarre i minerali. La realizzazione di questa macchina è il risultato di decenni di ricerche nel campo delle tecnologie costruttive strutturali e meccaniche e garantisce un livello di performance veramente fuori dall’ordinario.

Il sistema di controllo elettrico Centurion gestisce i potenti motori e massimizza l’efficienza della benna che è dotata di un’eccezionale capacità di scavo. La cabina di manovraggio è spaziosa ed accogliente ed ogni elemento è stato studiato per garantire un’ergonomia eccellente e facilitare il lavoro del manovratore: sedile riscaldato regolabile in altezza, con supporto lombare e poggiapiedi, e plancia di comando intelligente, interattiva ed intuitiva a portata di mano del guidatore. Impianto di riscaldamento, di climatizzazione e filtraggio dell’aria completano la gamma di dotazioni atte a garantire il comfort dell’operatore.

Il PreVail Remote Healt Management System (RHM) è l’innovativo strumento diagnostico installato sulla 4100 AC che controlla in tempo reale lo stato di salute della macchina e segnala eventuali errori o problemi.

 

Non c’è che dire. La P&H Mining Equipment 4100 AC Mining Shovel Walkthrough rappresenta la punta di diamante della P&H ed è, ad oggi, il miglior prodotto sul mercato nella sua categoria. Altrettanto straordinaria è la ZIL 29061, macchina anfibia progettata per recuperare capsule spaziali in terreni difficili, come paludi, acqua, neve.

Realizzata come veicolo sperimentale dalla ZIL, acronimo di Zavod Imeni Lichačëva, la principale azienda russa di produzione di camion e mezzi pesanti, misura 5 metri di lunghezza, 2,5 di larghezza e 2,2 di altezza e pesa 2 tonnellate. Raggiunge la velocità di 16 km/h nell’acqua, 20 km/h nella palude e 45 km/h sul ghiaccio.

La ZIL 29061 sfrutta un sistema di trazione a vite senza fine ed ha un aspetto veramente bizzarro: il corpo squadrato appoggia su due enormi cilindri che sembrano “cavatappi”. La rotazione in direzioni opposte delle due grandi viti all’interno di terreni “non solidi” sospinge in avanti la macchina e la mantiene stabile. I due cilindri funzionano esattamente come se fossero eliche di una nave e, se necessario, possono essere attivati anche singolarmente. (Fonte)

Questa incredibile macchina è stata costruita alla fine degli anni ’70 e ne sono stati prodotti solo una ventina di modelli che, ormai non più funzionanti, stanno arrugginendo abbandonati da qualche parte. Il video merita di essere guardato. Resterete a bocca aperta.

161
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti