ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Ecco i 10 alimenti da assumere per fornirsi di proteine senza mangiare la carne!

4.5k
Condivisioni Totali

Le proteine rappresentano un elemento essenziale per il nostro corpo, in particolare per costruire e riparare i tessuti. Inoltre, rispetto ai carboidrati richiedono più tempo per essere digerite, saziano di più e aiutano a mantenere un corretto peso.

Ma se pensate che le proteine si trovino solamente in prodotti animali (carne, latticini e pesce), vi sbagliate di grosso: molte fonti di origine vegetale contengono quantità ottimali di proteine… Date un’occhiata, dunque, a queste deliziose alternative, tutte ricche di proteine vegetali!

QUINOA
La Quinoa è un alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive: contiene tutti gli amminoacidi essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno, è ricco di fibre, ferro e magnesio. Come consumarne di più? Basterà aggiungerla al chili vegetariano, oppure servirla con frutta, noci ed un po’ di miele, o consumarla al mattino, con un po’ di sciroppo d’acero puro.

SEMI DI GIRASOLE
Si tratta di un vero e proprio spuntino energetico naturale, ricco di proteine e grassi insaturi (mantengono sano l’apparato cardiovascolare, in particolare il cuore) e aumenta la vitamina E contenuta nella pelle. Aggiunti alle insalate risulteranno squisiti e croccanti… Non solo: il burro di semi di girasole è un delizioso sostituto al burro di arachidi!

LATTE DI SOIA
Il latte di soia ha il più alto numero di proteine di tutti i tipi di latte non-vaccino e, inoltre, non contiene grassi saturi. Inoltre, essendo privo di lattosio, molte persone riescono a digerirlo più facilmente. Potrete utilizzarlo per creare delle cremose zuppe o, perché no, come base per una bella tazza di cioccolata calda…

BROCCOLI
Si tratta di un ortaggio che vanta pochissime calorie (27 per 100 gr.) e che viene spesso consumato nelle diete ipocaloriche. Inoltre è ricco di sali minerali (calcio, ferro, fosforo,potassio), vitamine (C, B1 e B2), fibre alimentari e sulforafano, una sostanza che previene la crescita di cellule cancerogene. Potrete consumarli bolliti ed accompagnati da salsa tahin (una salsa al sesamo) o utilizzare le cime per condire la vostra pizza!

AVENA
Superiore in proteine (e più bassa di carboidrati) rispetto alla maggior parte dei cereali integrali, l’avena contribuisce inoltre a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue, impedendo così cali di energia. E allora, perché non fare colazione con frittelle di farina d’avena o con biscotti o pane a base di farina d’avena?

SEMI DI CANAPA
I semi di canapa offrono un ottimo apporto di proteine e minerali essenziali (come ad esempio zinco, magnesio e ferro). Inoltre sono anche una grande fonte di acidi grassi Omega-3, in grado di abbassare i livelli di colesterolo ed il rischio di depressione. Morbidi e leggermente dolci, questi semi possono essere tritati ed utilizzati per cospargere qualsiasi piatto che abbia bisogno di una “spinta di proteine”, come ad esempio una zuppa o un frullato…

TOFU
Un alimento estremamente versatile, povero di grassi ma completo in termini di proteine (si dice che più il tofu è duro e più ha proteine). Assume il sapore di qualsiasi alimento si cucini ed è un ottimo sostituto dei prodotti di origine animale. Può essere usato strapazzato, al posto delle uova, oppure servito con verdure cotte.

CECI
Non sono solo un’enorme fonte di proteine, ma sono anche poveri di grassi e ricchi di fibre,minerali (ferro e zinco), vitamina B ed acido folico. Possono accompagnare qualsiasi piatto, ma possono anche essere arrostiti, per un croccante spuntino al posto del “cibo spazzatura”…

FAGIOLI
Che siano neri, rossi o bianchi, i fagioli offrono proteine di alta qualità, molte fibre e pochissimi grassi. Come consumarli? Semplice, potrete fare un burrito (una tortilla di farina da riempire, in questo caso, con i fagioli), potrete schiacciarli e farne una polpetta oppure ideare una appetitosa insalata con tre tipi di fagioli diversi!

SEMI DI CHIA
Questi semi sono incredibilmente nutrienti e ricchi di proteine, antiossidanti e fibre. Inoltre presentano un’altissima quantità di acidi grassi Omega-3. Sono squisiti se aggiunti in frullati, sullo yogurt o nel latte di soia (in questo caso assumono una consistenza simile a quella di un budino). (Fonte)

NON TUTTI LO SANNO, CONDIVIDILO!

 

4.5k
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti