ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Angelo, morto di freddo a 43 anni: aveva chiesto aiuto al sindaco. Inutilmente

1.1k
Condivisioni Totali

Clochard muore ad Avellino. E così ci si lava la coscienza.

E’ solo un clochard, è un rifiuto della società che ha fatto quella scelta di vivere così.
E se è morto, va bhe… pazienza se l’è cercata. No ? Vero ? E invece no cari miei.

Tutti sapevano e nessuno ha fatto nulla. Il “clochard” si chiamava Angelo Lanzaro, 43enne senza fissa dimora, originario di Visciano in provincia di Napoli. Angelo, aveva una compagna e 3 figli.

Da circa un anno, però, aveva avuto enormi difficoltà che lo avevano costretto a vivere di stenti, accampandosi nella struttura abbandonata e malridotta. Con lui vivevano altri due uomini coi quali condivideva un’amicizia nata proprio nella disperazione.

Il 43enne in un video denuncia a dicembre all’emittente irpina Tele Nostra aveva chiesto aiuto al Sindaco per la sua situazione. Un appello che però è rimasto inascoltato e questa notte Angelo ha lasciato la moglie e i suoi tre figli a cui tanto desiderava regalare un Natale da famiglia normale.

In tanti ora chiedono le dimissioni del sindaco Foti e della sua giunta: “un obbligo per chi ha coscienza e dignità”.

Credo che le dimissioni del Sig. Sindaco siano necessarie e doverose. Se mai vi fu omicidio dovuto ad inazione e burocrazia è questo. Quanti “Angelo” ci sono in Italia ? Quanta gente è morta già così o vive di stenti o si è già ammazzata ? Riposa in pace Angelo, almeno hai finito di soffrire. Non ti dimenticheremo !

Se anche tu credi che sia ora di fermare il razzismo nei confronti degli italiani, condividi…

1.1k
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti